accedi   |   crea nuovo account

Primavera

Così mediocri son
tutti i versi per te,
tu che sei la
poesia stessa del
momento,
tu, oh tu che
risvegli il cuore
dall'inerzia dell'esistere.
Mercurio se ne sta
tra i bianchi rami
degli aranci,
solo come il tempo
che noi insieme creiamo.
Amore, finalmente tu!
Tu che sei ciò che siamo
e che non vorremmo essere,
ciò che ci scambiamo
nell'immenso di una parola,
nel gesto di una mano,
in una lacrima furtiva,
nel nostro mancarci ed esserci.

Nel nostro non spiegarci.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/09/2012 14:35
    troppooooooo bellaaaaaaaaaaaa! E kmq sì mi stai diventando 'na romanticona!!!

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/09/2012 19:51
    MOLTO INTENSA BELLA POESIA
  • vincent corbo il 22/09/2012 12:47
    Trasmette qualcosa... movimento, gioia, incostanza.
  • augusta il 22/09/2012 08:31
    bellissima luana è stupenda... meravigliosa... mentre leggevo avevo i brividi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0