accedi   |   crea nuovo account

Quando tutto cambia

Come l'acqua, infuria nel passaggio
nel letto del fiume
nell'impeto dello sciogliersi delle nevi.

Voltarsi indietro?

Solo tenebrosi fantasmi
senza pietà
hanno colpito.
Sudore e obbedienza sono stampati nel libro del dovere.
Gioia e bellezza, impallidite nelle notti stellate
in polvere di luna.

La strada del passato è perduta per sempre
in preda a spasmi di tristezza
dal colore disfatto, senza restauro.

Nuove visioni s'accendono
percorsi sinistri, dai nuovi profili
pesano sul petto
e soffocano il respiro
in pianti ed imbarazzi.

Ricomporre un puzzle impallidito
in un nuovo caos
meditando
i superbi clamori.
Traspare
il dolore dell'anima
che soffre senza rancore
in fondo al baratro
senza scalini.

 

5
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/09/2012 12:03
    Un testo toccante nel suo emblematico contenuto. Tristezza, delusione, scoraggiamento, lasciano un profondo amaro in bocca all'autrice. Immagini poetiche davvero incisive che ben hanno descritto lo stato d'animo dell'autrice. Sinceri complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 22/09/2012 18:27
    UN TOCCO DI CUORE... E LA POESIA VA... MIRABILMENTE...
    LA MIA LODE EUGENIA

5 commenti:

  • Anonimo il 15/10/2012 17:27
    Il passato è frutto di situazioni, di momenti, di decisioni spesso subite per motivi disparati. Il passato è una via senza ritorno che, tuttavia, serve a forgiare il nostro essere, anche se ci lascia dolore e insicurezza, se pur senza rancore.
    Complimenti per la poesia!
  • Don Pompeo Mongiello il 28/09/2012 05:59
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua tanto tanto bella!
  • Gianni Spadavecchia il 25/09/2012 06:13
    Poesia triste, che fa cadere a terra le braccia, toglie gioia, sottrae forza.. Versi molto personali.
  • loretta margherita citarei il 22/09/2012 19:28
    mirabile verseggiare, mi complimento
  • Grazia Denaro il 22/09/2012 19:10
    Guardare al passato se questo ci ha fatto star male, non serve, piuttosto concentrarsi con ottimismo nel presente in modo da vivere una vita serena o al limite cercare di affrontare con coraggio le avversità che si dovessero presentare nel divenire, lirica apprezzata Eugenia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0