accedi   |   crea nuovo account

Domenica mattina

Odore di caffè latte
Seguito dal ragù che brontolava sul fuoco
Il cucchiaino affogato nell'oro dello zabajone
Mi veniva a chiamare
Coraggio alzati che è domenica
I calzettoni bianchi in fondo al letto
Il vestito della festa
I capelli puliti e pettinati
La messa alle undici e chi era fortunato
Anche il pacchettino di paste con il fiocco
E correre incontro alla libertà
Dove ti nascondi oggi?
Distratta da altri profumi
Ricette strane che non hanno sapore
E lei che fugge sempre ad inseguire il dovere
e non ho più le gambe Di allora
basterebbe il tempo o solo il coraggio
Intrappolata in labirinti
In strettoie che tolgono il fiato
Persa dentro specchi che diventano pozzi
Senza via d'uscita
Quella che rincorro dentro una divisa
Che di domenica mi va sempre troppo stretta
Quando mi alzo e non sento più i sapori
Non sento più i profumi non vedo più i colori
Non suonano più le campane come allora
che voce
che intensità quel richiamo
Che gusto aveva
quella carezza un po' bambina
Di una domenica mattina

 

4
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/09/2012 12:15
    Bellissima Laura...

    quella carezza un po' bambina
    di una domenica mattina...
  • Antonio Garganese il 23/09/2012 11:38
    Hai parlato di una domenica mattina del passato quando forse c'era più spensieratezza e meno dovere. Naturale la nostalgia. Meglio prima oppure oggi? Difficile dirlo io però ti auguro ogni bene presente e futuro. Ciao.
  • roberto caterina il 23/09/2012 10:10
    Bambina.. domenica mattina? forse, ma mi piace più ora in cui posso pensare ad allora e forse anche per te è un po' così..
  • Rocco Michele LETTINI il 23/09/2012 09:59
    Una domenica di nitidezza diligentemente fotografata...
    NON RESTA CHE AUGURARTELA DI FELICITA'... DI <3 LAURA

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 23/09/2012 15:50
    ottima poesia complimenti
  • Simone il 23/09/2012 13:39
    Bellissima complimenti
  • Giuseppe Amato il 23/09/2012 12:06
    c'è un filo struggente che avvolge e noi rimanamo nel centro del tuo gomitolo!!!!!
  • Anonimo il 23/09/2012 10:14
    aveva un meraviglioso gusto... mi hai fatto tornare indietro lauretta... quando anch'io aspettatvo una forte e dolce carezza che mi è stata tolta troppo presto... bellissima rivisitazione di un tempo lontano... bacio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0