username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nature

Mentre
il salice piangente

nell'avanzar dell'inverno

si spoglia delle sue foglie
lasciando

i suoi rami scheletrici

graffiar le nubi del cielo

il nespolo
del Giappone

accanto a Lui

non temendo il gelo della vita

già si pone a fiorir nei suoi rami donando un tardivo cibo al solitario volo di api e bombi

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Giuliano il 23/09/2012 16:30
    Le diverse nature degli esseri certificano la ricchezza della vita.
    Spesso una comincia dove un'altra ha terminato di esistere.
    La vita si rinnova in continuazione. Molto bella!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 23/09/2012 15:22
    UN CORREDO AMMALIANTE... UN METAFORICO D'ALTO SENNO...
    IL MIO PLAUSO VINCE'

3 commenti:

  • Domenico Esposito Mito il 24/09/2012 23:26
    Davvero bella, immagini suggestive della natura e dell'atmosfera accompagnano la splendida lirica. Affascinante.
  • Grazia Denaro il 23/09/2012 16:28
    Notevole lirica in versi scorrevoli pregni di metafore, complimenti Vincenzo!
  • karen tognini il 23/09/2012 13:25
    Come sempre metafore stupende in poesia sublime...

    Grande Vincenzo.. sei UNICO!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0