accedi   |   crea nuovo account

Amico di ieri

La finta allegria
il tuo vestito di fiori
le nostre canzoni
i nostri colori.

La nebbia grigia
la primavera e l'estate
l'autunno avanzava
nelle nostre giornate.

I jeans vecchi
la casacca fiorita,
con questi stracci
inseguivamo la vita.

Gli amori sfuocati,
le delusioni e i dolori,
solo ricordi;
niente più fiori.

Amico di ieri,
il tempo è volato,
nemmeno un pallone
è rimasto nel prato.

Non vedo più i bimbi
giocare nella sera
ma solo ricordi
in questa Brughiera.

Abbiamo perduto
fanciullezza e illusioni,
inseguendo gli amori
nelle stagioni.

Amico di ieri
amico lontano
quanta vita, se penso,
c'è sfuggita di mano!

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/04/2013 09:42
    Versi graziosi, romantici e colmi di intensa affettività per i ricordi piacevoli e significativi, vissuti dall'autore, nel periodo trascorso assieme all'AMICO DI IERI. Descrizioni semplici ma piene di autentico sentimentalismo. Un testo poetico sinceramente apprezzato e gradito.

3 commenti:

  • max koln il 01/10/2015 08:51
    La malinconia lieve degli eventi che prendono il sopravento un compagno nebuloso distante che vorresti li conte e che la frenesia che il turbinare ha allontanato come un pallone calciato COMPLIMENTI molto evocativa.
  • Maurizio Molinaro il 06/08/2014 11:27
    Sarà che mi hai ricordato gl'amici lontani di un tempo e persi per strada. Bella piaciuta molto, l'ho trovata molto scorrevole
  • laila il 07/05/2014 21:59
    La vita va avanti indietro mai si torna. Laila

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0