username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Una notte nuda

Su una notte nuda,
pelle lucida sudore di metallo,
acida la pelle quotata al pezzo
un tanto al chilo,
la carta stropiccia strappa con disprezzo.

Copula selvaggia
groviglio che sbrana
anima animale che fu umana
fatta a fette,
lei la preda con gli occhi che sgrana
marchetta l'infamia di bestie grette.

 

l'autore Simone Scienza ha riportato queste note sull'opera

Quando in un sabato qualunque capita di vegliare una'anima tremante.


5
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 26/09/2012 00:15
    Queste anime devono meritare il tuo aiuto. Troppe volte se ne approfittano e ci lasciano cadere sul baratro. Tu devi mantenerti su, altrimenti chi ci propoprra ancora poesie fantastiche come questa? UN SALUTO CON PROFONDO AFFETTO E STIMA
  • Rocco Michele LETTINI il 24/09/2012 07:51
    SIMONE IL BINOMIO SOFFERENZA-DOLORE DILIGENTEMENTE CORREDATO NON LASCIA IL LETTORE NE L'INDIFFERENZA DI UN ACUTO E PROFONDO VERSEGGIO...
    IL MIO PLAUSO
  • Andrea il 24/09/2012 06:44
    bella poesia simone... mi è piaciuto il crescendo di intensità e soprattutto il fatto che non sia stato diviso dalle due strofe... spiegandomi meglio, ho apprezzato che l'azione veemente sia cominciata nell'ultimo verso della prima strofa e non nel successivo... anche la scelta lessicale è risultata efficace, in particolar modo considerando l'aspetto fonetico("la carta stropiccia strappa con disprezzo"... poi le tue metafore sono concise e di presa immediata... prima di farti i sentiti complimenti voglio dare un solo aggettivo alla tua poesia : "tagliente", perchè recide ogni espressione edulcorata e ammorbidita del tema che hai affrontato...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0