accedi   |   crea nuovo account

Non porgermi l'appiglio dei tuoi occhi

I miei pensieri come viticci inanellati
ti afferrano e ti avviluppano al mio sguardo
ma tu non indugiare,
allontanati in fretta.

Non volgerti indietro,
non porgermi l'appiglio dei tuoi occhi...

lasciami nel mio equinozio d'autunno
dove le passioni sono tenute al guinzaglio
come cani levrieri ansiosi di correre senza freni...

Ma tu non volgerti...

Non offrirmi liane di desideri
alle quali mi aggrapperei
con uncini di sogni

per sottrarre al mio tempo
un ultimo scampolo di Vita.

 

4
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Fabio Magris il 08/01/2013 09:08
    Poesieracconti è un mare sconfinato su cui navigare. Ad esplorarlo non basterebbe una vita, anche perchè si deve fare i conti con il quotidiano, inoltre, per ogni poesia, oltre alla lettura, trovare le parole adatte per commentare per me richiede uno sforzo notevole perchè ho un vocabolario magro magro e trovo difficoltà ad esprimermi. Le tue poesie sono stupende Anna, tremendamente stupende. Oltre alla poesi c'è sentimento, sempre.
  • anna marinelli il 07/01/2013 14:24
    Purtroppo io commento poco gli altri e mi si ripaga con la stessa Moneta... non lo sai che i voti sono piattini a rendere? grazie per avermi commentata!
  • Anonimo il 07/01/2013 14:03
    Mi meraviglio dei pochi commenti: le tue sono tra le poesie più belle che ho letto qui.
  • loretta margherita citarei il 24/09/2012 19:21
    splendida poesia complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0