PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il gatto

Volutamente pigro
il gatto ammicca al fuoco
e la pupilla sua
s'infiamma un poco
Poi s'alza adagio
s'inarca tutto
ritorna giù sdraiato.
Beato.
Si sente a posto
con la sua vita di gatto.

 

4
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/09/2012 09:35
    Una deliziosa riflessione su come il gatto vive quel proprio spazio e tempo dinanzi "al fuoco" inaspettato delle situazioni. Un testo metaforico davvero significativo per chi vi legge messaggi interiori oltre i semplici versi. Piaciuta moltissimo!
  • Rocco Michele LETTINI il 25/09/2012 17:22
    Adoro i micetti... Dietro sublim metafora un nitido affresco felino... IL MIO PLAUSO FRANCO
  • Serena il 25/09/2012 16:36
    Come sarebbe bello essere un gatto

3 commenti:

  • Anonimo il 05/10/2012 08:58
    Hai ragione, beati loro. Altro che vita da cani! Vogliono solo giocare, mangiare, coccolare e dormire in santa pace. Ma guai se sono neri! Quando girano per strada, la gente superstiziosa pensa che portano sfiga!
  • stella luce il 26/09/2012 16:23
    adorabili i gatti... e belli i tuoi versi
  • loretta margherita citarei il 25/09/2012 20:15
    apprezzatissima, ho una micia lucy, piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0