accedi   |   crea nuovo account

Pioggia

Con fatica mi alzo dal letto
spalanco finestre,
guardando fuori
e dentro me.

Oh no! Che tristezza piove?
Anche oggi al lavoro,
come già stanca.
Resto nel letto,
al caldo.

Pensieri di piacere e dolore
nel rimandar la levata,
squilla il cellulare
è lei.

La mia amica dice:
ancora li?
Sei in ritardo|
Ho capito, arrivo adesso!

Ciao mio dolce letto.
. a stanotte.

 

2
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/09/2012 07:34
    Ebbè il tepore del letto a tutti piace...
    LA MIA SIMPATIA PER COTANTA SCHIETTEZZA... CIAO ANNA

8 commenti:

  • Anna Raccardi il 26/09/2012 17:09
    ciao stella bellissimo il tuo commento grazie
  • stella luce il 26/09/2012 14:40
    adorabile dormire col fresco e con la piggia che fuori fa il suo viaggio... dolci i tuoi versi
  • Anna Raccardi il 26/09/2012 10:44
    ciao rocco grazie per il complimento buona giornata
  • Anna Raccardi il 26/09/2012 05:38
    buongiorno Loretta gentilissima grazie
  • loretta margherita citarei il 26/09/2012 05:29
    apprezzata complimenti
  • Anna Raccardi il 26/09/2012 05:06
    Salvatore l'idea non è male però credo che è un pesantuccio
  • Anna Raccardi il 26/09/2012 05:05
    scitta da anna e rivisitata da un poeta che ammiro tantissimo e lo
    ringrazio di cuore
  • Anonimo il 25/09/2012 22:56
    Potevi portarlo con te il letto! Ti capisco.