PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cambio

Dinanzi
a lo re accigliato,
con la figlia
e la sua corte,
Messer Estate
a giavellotto
in testa,
Messer Inverno
a far festa
se apprestava;
ma costui,
con classe
schivandolo
a terra lo fece ire
e lo suo posto
tosto prese.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/09/2012 17:52
    Non è che cadde su un giaciglio di morte foglie? Sa' l'autunno si potrebbe offendere...
    PERDONAMI QUESTA LICENZA... È IL SUO SIMPATICO CORREDO A SUGGERIRMELA... IL MIO ENCOMIO DON

3 commenti:

  • oreste vallini il 14/09/2014 13:40
    Una bellissima allegoria delle stagioni. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 26/09/2012 20:02
    veramente originale, applaudo
  • Anonimo il 26/09/2012 15:54
    cavalleresco duello... belle metafore sempre bravo Don...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0