accedi   |   crea nuovo account

Ira

Rabbia
Avvolgi le mie membra,
urla il silenzio
di mille temporali,
circondami con gocce
che cadono
in mille cristalli,
prendi le mie mani
e soffiaci pietà,
balla sui miei occhi
con elettricità apparente,
ti dono i miei sensi,
e lasciami
sospeso nel vuoto,
come uno sguardo di pace
in un sospiro trattenuto.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/03/2012 16:35
    Non è mai consigliabile l'ira,
    ma la tua lirica la stempera in versi delicatissimi,
    bravo.

4 commenti:

  • Anonimo il 15/07/2007 22:09
    Complimenti, hai descritto poeticamente un attacco di rabbia. Ciao
  • laura cuppone il 15/07/2007 12:04
    Intnsa e molto passionale questa tua richiesta all'ira, che ti travolga e ti dia pace..
    molto interessante.. anche il tuo stile.
    bella
    bravo L
  • celeste il 14/07/2007 21:27
    forte mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0