accedi   |   crea nuovo account

Una preghiera accolta

È il Sole
sorto quest'oggi
che m'ha lavato l'anima mia
Come una Luce d'un bianco
ch'acceca
per un greve momento
de stupefazione e de meraviglia
con Divin terrore
ceco restavo a rimirare
lo schianto mio in aspettazione.

Ora la brezza tiepida
che sento sullo mio viso
non è più quel vento umido e stizzoso
che polvere di sabbia
ei mi portava entro l'anima mia.

Or tutto a preso
a leggerezza e vedo
ben a cosa son tornato
a l'è come il rintocco de campana
batte lo Vespro
della sera mia.

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/11/2014 17:24
    Questa tua preghiera, oggi ha un valore inestimabile, e ti vedo da Pietro, semplice e pulito, ma con un'anima eccelsa e a te io mi inchino.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/09/2012 21:58
    Scampanio a festa... un allegro ritrovato diligentemente corredato in versi lodevoli per forma e contenuto...
    IL MIO PLAUSO FRANCO

3 commenti:

  • rescaldani franco il 18/10/2012 10:03
    E Stelsamo non è da meno, gentile cordiale leggero come una piuma profumata sicuramente un gentiluomo!
  • stelsamo il 18/10/2012 09:56
    Il sole viene a rischiarare l'anima del poeta, che sul suo viso avverte una brezza tiepida, quasi fosse una carezza e non più un vento umido e stizzoso... egli si sente tutto leggiadro mentre attorno è tutto uno scampanio! Bella poesia dai versi sublimi, complimenti!
  • rescaldani franco il 28/09/2012 22:13
    qua ringrazio pubblicamente Rocco Michele Lettini, PR è fortunata molto ad avere tra i Suoi collaboratori una persona SPECIALE, raramente le persone lasciano trasparire il loro Animo, Michele si ed è una gran fortuna essere qui con lui.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0