accedi   |   crea nuovo account

L'Amor illude

Amor che illude
e che t'artiglia
t'afferra come lo panno
a mò de strazzo pe li suoi intenti.
E da libero ch'eri
alla catena
Gogna de tempo che no trovi
pei domandamenti.
Tempo non hai de ritrovar la via
de li sentimenti.
A seco
Ello te tien e in schiavitute
a teco no se separa.
Arde lo foco nello tuo cantone
ma pigliar sonno no potrai
or che tu puote posar lo sguardo
in la sua magione vago è lo cercar
liberazione.
Lo scampo tuo
uno se resta
è chinar lo capo
e far ragione d'essere
d'Amore lo schiavo suo.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Giuliano il 29/09/2012 09:42
    Ma la liberazione sta proprio nell'accettare e "far ragione" di essere schiavo dell'Amore.
    Dell'Amore, con la A in maiuscolo!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 29/09/2012 07:19
    L'HAI GRIDATO DI BUON MATTINO... CONDIVIDIAMO?
    IL MIO PLAUSO FRANCO

3 commenti:

  • stelsamo il 18/10/2012 09:40
    Bella poesia, tuttavia penso che nell'amore non ci debba esser schiavitù. Come lessi una volta in una poesia di tale Gibran Kahlil Gibran: "Amatevi l'un l'altra, ma non fatene una prigione d'amore... Vi sia spazio nella vostra unità e tra voi danzino i venti dei cieli...". Comunque, complimenti!
  • Marcello Caloro il 29/09/2012 17:55
    Personalmente amo molto questo verseggiare aulico ed il tema molto s'addice. Riflettiamo...: l'amore è un sentimento indispensabile, irrununciabile, eppur così fortemente pernicioso per la propria libertà. Piaciuta. Saluti.
  • loretta margherita citarei il 29/09/2012 16:07
    mi è piaciuta complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0