accedi   |   crea nuovo account

Foglie d'Oro

Giacciono
tra la fogna e il cielo
momentaneamente assente,
sospese
tra l'eternità della poesia inutile,
e il tanfo della degradazione
altrettanto inutile.
Chi potrebbe amarle
se non io,
col mio sguardo sbagliato
filtro deformante
agli occhi dei più?
Questo sono io:
foglia d'oro
sul bordo d'un cesso,
sogno indefinito e vago
che sogna se stesso.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0