accedi   |   crea nuovo account

Qui

Basta solo un occhiata d'intesa
Tu sei sempre lì fra cespugli di more
E di ortiche sincera
La voce di un fiore di campo
E di una foglia che lascia il ramo il suo pianto
Una nube che accarezza una cima
Il sole che accarezza la schiena agli alberi
e con lei fa una rima
Riconoscente ringrazi sempre non chiedi mai niente
Quando ti ribelli lo fai solo perché sei stata violentata
E l'uomo questo lo sa
Ma si sa solo lamentare e intanto lo continua a fare
Essere uno scoiattolo o una ginestra
Una foresta incendiata E non poter fuggire
Quante cose tu potresti dire
Hanno appena asfaltato l'ultimo tratto di verde
E tu hai pianto
Terra che è colata come rimmel dai tuoi occhi
Un cuore che ogni tanto frana la collina
L'erba alta i filari di viti le querce
raccontano una fiaba A quella panchina
Guardi la vita passare
scandisci il tempo con le lancette delle stagioni
Qui
Ti vengo a chiamare
Giochi con me? Un'amica che ha voglia di ascoltare
quando dal mondo non voglio farmi trovare

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 02/10/2012 19:54
    La natura personificata nelle brutture che deve subire e da te considerata come amica fidata quando ti stanchi del mondo. Come darti torto?
  • Rocco Michele LETTINI il 02/10/2012 15:28
    "Giochi con me? Un'amica che ha voglia di ascoltare
    quando dal mondo non voglio farmi trovare
    Basta solo un occhiata d'intesa"...
    QUESTA TRIADE DI VERSI PER SINTETIZZARE LA PSICOLOGIA DI COTANTA POESIA... IL MIO ELOGIO LAURA
  • Anonimo il 02/10/2012 14:49
    un nascondino ammiccante, come quelli da bambini, che ti nascondevi, ma quasi volevi farti trovare da chi volevi tu... una ricerca di intimita' adolescenziale... giochiamo? si, perchè no...

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0