PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Parla tu

Torno qui a trovarti
Ecco ho appena fuggito l'ultimo che mi ha chiesto dove andassi
Gli ho appena detto da una amica mia malata
Cosa non inventerei per poter stare anche solo un attimo con te
Ti nascondi in quei sentieri che risalgono la collina
Con il silenzio rotto da lontano dal lamento del traffico e dell'uomo
Ogni tanto esce qualcuno con il cane e mi guarda strano
Come se fosse strano voler stare da soli camminare fra i propri silenzi
Che mi parlano violentati da mille immagini e da troppe parole
Quell'ascolto che non abbiamo e che ci dobbiamo
Due passeri che fanno l'amore su un ramo
Una foglia che trema
Una farfalla che vola
Una preda braccata che fugge impaurita
Sta passando la vita
Una quercia che piange ghiande
Stanno costruendo anche quassù
Chissà dove potremo ancora nasconderci
Solitudine mia parla tu

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 04/10/2012 12:07
    Bella poesia che non tratta, secondo me, il tema della solitudine quanto del bisogno di trovare spazi per chiarirsi le idee. Ce ne sono sempre meno, hai ragione tu.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/10/2012 08:03
    SE ALMENO PRESTASSERO VISTA A LE STILLE DEL NOSTRO SOLINGO...
    LA MIA LODE LAURA... SERENA GIORNATA

2 commenti:

  • Anonimo il 04/10/2012 10:27
    L'hai fatta "passare la vita" e ha parlato della tua solitudine. Mi è arrivata fino in fondo all'anima.
  • Teresa Tripodi il 04/10/2012 09:09
    nascondersi per ritrovarsi... il cercare d'isolarsi per ascoltarsi... il perdersi dentro quello che può dar risposta NOI STESSI. molto profonda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0