PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Brindisi romano

Sortito
er sole
sur Pincio
è,
che meraviglia
co na bottiglia
de vino
de li castelli,
roscio come
li capelli
de sora Nannina
e 'sta veduta
c'ar core
dice:
bevi e bevi,
a la salute
de sta Roma
bella nostra,
che mai e poi mai
te tradisce,
e a li politici
lasseli parlà,
tanto nun so' romani.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/10/2012 17:26
    Un brindisi decantato con il cuore... IPER li versi di chiusa...
    SUBLIME COME SEMPRE DON

3 commenti:

  • Anonimo il 06/10/2012 07:24
    ciai ragione tu Don lasciameli parlà n'un so' romani...
    è mejo Nannina e na bottijia ve vino bono... BELLLA...
  • loretta margherita citarei il 05/10/2012 19:09
    ottima e condivisa la chiusa, bravo
  • laura il 05/10/2012 14:54
    bellissima esaltazione della Roma amata e odiata! Io sono Romana e amo la mia città! Bravo un bel brindisi ad una città meravigliosa, una città che regala spettacoli indimenticabili! Bravo mi è piaciuta tantissimo e alzo insieme a te il mio calice! ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0