PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al di là

Sempre m'inoltro
al di là del mare,

incapace a pieno
d'ammirare il vero.

Sempre m'inoltro
al di là del pensiero,

vedo all'imbrunire
tramonti dipinti di Paradiso

ricordi di vita
illuminano il viso.

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/10/2012 08:30
    oesia pura... semplice ed evocativa... very good!
  • Don Pompeo Mongiello il 07/10/2012 11:06
    Duetti ammirevoli davvero. Complimenti!
  • Michele Giuliano il 06/10/2012 14:55
    Bellissima l'idea di "andare oltre".
    Oltre il limite del mare.. del pensiero... di noi stessi.
    C'è sempre un al di là e valle la pena di esplorarlo.

3 commenti:

  • Giuseppe Amato il 17/10/2012 19:02
    il metro umano per andare oltre è un superamento di orizzonte, una linea fatta per essere valicata e tu porti i lettori "oltre" Bravo
  • tylith il 17/10/2012 11:52
    Bellissimo componimento che scandisce il ritorno di un poeta che, seppur chiuso nel suo intimistico mondo, a tratti decide di svelare una piccola parte del suo infinito. Questa tua poesia mi regala davvero un'inifinità di emozioni!
  • Anonimo il 06/10/2012 11:48
    "Sempre m'inoltro al di là del pensiero"... Credo sia proprio il suo compito specifico: condurci OLTRE.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0