accedi   |   crea nuovo account

Il cielo nuovo

A volte vorrei avere
un nuovo cielo fatto
di stelle sconosciute
che brillano di più o
di meno,
che importa?

Purché veloci
lasciare il cielo vecchio
porta lontano dall'oscurità
Purché veloci
si possono riscrivere i desideri
Purché veloci
le vette delle nubi saranno
ancora soffici cuscini su cui danzare
a piedi nudi.

La fanciulla vestita di seta
compare nella terza strofa
quando la notte si annuncia
lunga
Si siede vicino a me
e mi presta un giorno
di fiori non appassiti.

Fino a quando avrò credito
il cielo nuovo
sarà un suono delicato
neve sottile che chiude
gli spazi vuoti
della vanità.

 

4
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 08/10/2012 08:42
    "La fanciulla vestita di seta compare nella terza strofa" e "Fino a quando avrò credito" la poesia è bella ma questi versi le danno un'aria misteriosa e anche divertente come un indovinello. Molto bella.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/10/2012 07:41
    DESIDERIO ARDENTE DI CAMBIARE ARMONIA DI VITA... CHE TRASPARE MIRABILMENTE IN UNO SCHIETTO VERSEGGIO...
    IL MIO ELOGIO ROBERTO
  • Auro Lezzi il 08/10/2012 06:36
    Poesia del desiderare magistralmente scritta... Ti spetterebbe di diritto quel cielo.

3 commenti:

  • stella luce il 08/10/2012 17:21
    versi molto belli e sognanti... un nuovo cielo che coprirà il nostro eterno, nel quale vanità sarà sparita e la dolce fanciulla donerà fiori di vita nuova... bellissima
  • Anonimo il 08/10/2012 17:07
    Molto bella Roberto e ben scritta.

    Bravissimo!
  • karen tognini il 08/10/2012 08:33
    Un nuovo cielo per sognare..
    dentro di te lo troverai di certo!
    Bravo Roberto... bellissima poesia!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0