PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Miraggio

Mio per sempre è ciò che è stato,
per quanto assurdo e maledetto;
incompiuto, eppure mio.

Ciò che è stato basta al tempo che sarà.
Che il deserto avanzi pure, soccomberà sotto il miraggio.

Continuerò il mio passo per questa landa secca.
Ho con me una fiasca piena d'acqua del peccato,
eppure ora benedetta.

Mi basterà... La farò bastare.

La laida sabbia,
brulla e piatta,
fiorirà per me ad ogni goccia di sudore,
che è frutto mio e delle lacrime bevute.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Paola Pinto il 07/11/2012 14:20
    Triste consolazione,... ma sempre con la speranza del fiorire. Bei versi forti
  • Anonimo il 24/10/2012 04:55
    Bellisimi versi e che altro dire se non che ti catapultano in un magico dolore da preserare con cura.
  • stella luce il 08/10/2012 18:32
    la nostra vita, le cose fatte sono solo nostre... nel bene o nel male ce le portinao appresso... bei versi sullo scorrere della vita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0