PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

Uno spigoloso senso
di incertezza
tutta mi invade
in questo parlare,
nell'agire tra
me e me.
Nè solitudine
nè l'iniqua
apparenza del
Tutto,
ma un velo,
consapevolezza di
sguardi, di vuoti
estremi.
E vedo le mie
domande:
qualcosa di terribile
mi affatica.

 

2
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/10/2012 18:43
    che belle queste tue poesie intimiste!
  • Rocco Michele LETTINI il 08/10/2012 18:49
    "qualcosa di terribile
    mi affatica"...
    SUPREMA CHIUSA A CORONA DI UN MELANCONICO VERSEGGIO...
    LA MIA LODE LUANA... CIAO

4 commenti:

  • augusta il 27/10/2012 09:21
    riletta più volte... qualcosa di terribile mi affatica... e credo d'aver capito... risposte importanti.. come dice tylith...
  • tylith il 26/10/2012 13:18
    Periodo altamente fecondo per il Poeta alla ricerca di risposte importanti. Una poesia più bella dell'altra e il lettore si crogiola tra "ossuti" versi che gli tagliano la pelle per fare uscire qualcosa che essi celavano dentro di loro, gelosamente!
  • mario durante il 09/10/2012 17:52
    Qualcosa incrina la sicurezza del pensiero, domande che paiono all'improvviso senza risposta, disarmando quello stato di chiarezza che non appare più tale, affaticando il procedere.
  • viktor il 08/10/2012 23:03
    E poi l'artista sarei io? Ma mi faccia il piacere!!!!
    Dire che è stupenda è come dire che il mississipi è un torrentello!!!!
    I primi sei versi sono pura poesia... Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0