accedi   |   crea nuovo account

Respiro

Lascio socchiuso l'uscio
dell'anima
Quando arriverai - ed io so
che arriverai - non dovrai
fare rumore
Entra dolcemente
Vieni verso me
Lo sai che io ti sto
aspettando
Percorri adagio
le stanze della mente
Cerca l'armadio
dove ho nascosto i miei
ricordi
Sgombra la polvere che
sopisce i miei pensieri
Respiro
Lento lungo profondo
Nuova aria inala in questo
corpo spento
Nuova luce immetti in questa
anima stanca
Tu creatura d'acqua
dolce
nuova linfa guida
in queste vene
Copiosi sorsi faccio
di te
insperata antica manna.
Rinvigorito dal tuo
dono
Pronto per esperienze
nuove
Esploriamo insieme
profondità di nuovi
abissi e spirituali
eufonie di nuove
stelle.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/10/2012 14:50
    MICHELE UN VERSEGGIO DI ELEVATA TENEREZZA... IL MIO ELOGIO

3 commenti:

  • Michele Giuliano il 09/10/2012 15:20
    Grazie ragazzi...
    Gianni a proposito ma quelle faccine cosa significano???
  • Gianni Spadavecchia il 09/10/2012 14:24
    * Scusami, ho sbagliato nel fare la faccina..
  • Gianni Spadavecchia il 09/10/2012 14:24
    Un elogio per questa tua passionale poesia. :=

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0