PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tempo

E lei era li,
ferma, davanti a me.
I suoi occhi,
mi guardavano con odio
e arcana tristezza.
Le labbra fremevano,
in attesa di scattare a dun mio gesto.
Le mani strette,
come se potesse stringere il mondo in esse.
Pace regnava in quel momento,
una tensione quasi palpabile,
si percepiva tra noi.
Eravamo due creature,
li ferme nel tempo,
dentro un universo in movimento.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 16/10/2012 17:07
    La poesia non mi dispiace. Mi piacciono i concetti espressi e il lessico... efficace. Tuttavia non apprezzo la struttura, che in compenso trovo banale. Idem per il titolo. Non ne rispecchia il significato... mi sembra statico, morto, mentre la poesia è mobile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0