PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

... pioggia

è in giorni come questi che ti sento
arrivi da lontano
hai chiesto un passaggio ad una nube
ti sei fermata su di me
e poi sei scesa piano
ad accarezzarmi il cuore
sei una muta certezza
fra ombre e luci
fra le illusioni del giorno e le paure
della notte
sei quella fitta acuta
quando ti penso e quella carezza
che rimbocca le mie paure
gocce di pioggia che danzano sul vetro
non te ne andare

 

5
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 12/10/2012 08:24
    Ho sognato i tuoi incantevoli fotogrammi...
    IL MIO ELOGIO LAURA
  • Anonimo il 12/10/2012 08:10
    La tristezza dell'autunno in questi tuoi versi... I versi di questa poesia si dipanano armoniosi, esaltando, appunto, "la gentil Malinconia, vergine pensosa, casta ed amorosa", che si posa "dove ridono più belle le sembianze di natura"...
    Bellissima Laura... si sente quell'ineffabile malinconia dei versi baudelairiani...
    BUONA GIORNATA LAURA...

3 commenti:

  • Alessandro il 13/10/2012 00:00
    La pioggia che arriva "in autostop" dopo aver chiesto il passaggio ad una nube, e ci accarezza, ci tiene compagnia, medica le ferite. Ottima
  • karen tognini il 12/10/2012 08:40
    Brava Laura... bella bella...
  • Antonio Garganese il 12/10/2012 08:35
    Un dolore acuto che trova consolazione usando come tramite le gocce di pioggia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0