PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ottombrina

Umida l'aria
quel piovoso messaggio d'arrivo
quegli uccelli ad avvisarsi
quelle stoppose parole

Creare impressioni
incipienti contorsioni
dilettanti diletti
aprire ombrelli
serrare occhi per ascoltare

La musica di una nebbia che scende
l'imparziale processo figurativo
lo scrosciare dell'acqua votiva
al giorno uguale ai giorni

Fondere le ore
con le ore a venire
appoggiare i palmi del tempo
sulla dura riflessione
sfuggirà comunque il momento
in un momento
ma resterà in tasca
il suo
calore

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 13/10/2012 00:03
    Assaporare l'attimo, che scorre sempre velocissimo lasciando solo una traccia di calore. Sei originale e mi piace come "giochi" con termini e metafore, con assoluta padronanza.

4 commenti:

  • Janco B. il 07/12/2012 22:09
    Suggestiva 'sta cosa del processo figurativo imparziale, che secondo me estendi idealmente anche agli altri tipi di percezione, a patto che avvengano verso la natura... mi pare un po' come "richiamare" le "differenze", anche le più nette, ad una sorta di unificazione sotto la natura.
    Baci baci J
  • augusto villa il 17/10/2012 14:02
    Bella poesia, fata Ottombrina!... Torneranno i fiori... torneranno... e sarà per sempre...
    Scrivi che è uno spettacolo!!!... Oddio... l'avrei potata un poco... ma anche così rimane intensa. Mi piace. --
  • Anonimo il 12/10/2012 09:57
    Versi molto belli. Complimenti, bellissima poesia.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/10/2012 08:30
    UN DIPINTO DI INCANTEVOLI TRATTI OTTOMBRINI... LA MIA LODE LAURA...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0