PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Origami

cerco invano parole
frammenti d'immagini
e limpidi scorci

fra labbra e timpani
filtra un suono
nota di un pentagramma
senza leggio

ogni traccia
nero su bianco
s'aggroviglia come treccia
ad infiniti giri

e in un istante
tutto si disperde
come vento che passa

straccio il foglio

e di getto
lo piego e lo ripiego
e sorrido soddisfatta
nel sentirmi ancora bambina

da molto tempo
non costruivo una barca di carta

 

4
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 07/11/2016 02:14
    apprezzata... complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/10/2012 11:35
    CHE SOAVITA' DI VERSI... UNA BARCHETTA DI CARTA PER RITROVARSI BAMBINA... LA MIA LODE VILMA
  • senzamaninbicicletta il 14/10/2012 11:06
    bella poesia che da unmomento di non creatività passa a momenti di pura fantasia puerile che si scopre a costruire la barchetta coi pensieri belli che dimenticano il vuoto. Brava

5 commenti:

  • mauri huis il 14/10/2012 22:24
    Togli quella d dal 12° verso amica mia, sicuramente ti è scappata senza aver riletto a voce alta. Per il resto sei sempre più brava. Complimenti e a presto
  • loretta margherita citarei il 14/10/2012 19:27
    gradevolissima sempre brava
  • Louis L. il 14/10/2012 11:46
    Bella, complimenti...
  • Ellebi il 14/10/2012 10:41
    Simpatica direi, davvero graziosa. Complimenti e saluti
  • Anonimo il 14/10/2012 09:26
    Originale, graziosissima, viva. Aiuta tanto a vivere serenamente perfino i momenti apparentemente improduttivi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0