PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Effetto notte

Dal momento ’n cui l’ora è troppo tarda
perché’l sognar in me non si risvegli,
soccombe la ragione ormai bugiarda.

L’irrealtà filtra’n me da dei spiragli,
che squarcian’la coscienza più vigile.
Di barriere gl’istinti sono spogli.

Odo ’n me l’eco di voce flebile,
quella dell’infante che fui nel tempo,
che di notte destasi ’nvisibil e

d’arcani spettri fugge senza scampo.
Ed io tremo, tenendo gl’occhi aperti
sulla mia stanza sospesa nel tempo,

le cui pareti si son fatte inerti:
remote dalle certezze diurne,
vinte ormai da tenebre più forti.

Ma non sempre, di quest’ore notturne,
si rivela ’l più terrifico volto
che snida ’l bimbo da mentali urne.

D’emozioni sublimi vengo avvolto
invaso da feroci desideri:
ad altro baratro mi sono volto.

Mi deliziano sensuali misteri
con le fattezze d’un leggiadro viso,
or più vivo che mai - ne’miei inferi.

È uso assopirmi cotal sorriso,
ma non se d’ombre sua danza s’adorna:
da luci e tenebre son ora deriso.

Oceano di misteri ’n me torna.
Scorgo l’abisso d’infinite vite,
che tù notte muti ’n singolar forma.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Dorian Gray il 18/09/2007 14:00
    La cosiddetta rima dantesca...
    La poesia è molto carina, però molte rime non sono tali... Per esempio, /risvegli/ non rima con /spiragli/... Poi, i versi 5, 7, 9 sono sdruccioli, quindi per rientrare nell'esatto computo metrico, dovrebbero essere dodecasillabi... Ma al di là di queste sottigliezze, la tua è una bella opera. Bravo.
  • Federico Magi il 03/09/2007 22:51
    conosco splattercontainer. com. Se sono selettivi fanno bene, nello scegliere i recensori intendo. Ma siamo molto off topic, lasciamo i prossimi commenti dei nuvi venuti solo alla tua bella poesia. ciao.
  • Federico Magi il 03/09/2007 22:41
    no no, niente di tutto ciò. Furono film d'avanguardia, per la francia dell'epoca. Un po' come il neorealismo in Italia. Siamo lontani dal tuo genere.

    Mi faccio un po' di pubblicità. Se ti piace l'horror, qui trovi recensiti parecchi film (alcuni anche da me): www. occhirossi. it
  • Federico Magi il 03/09/2007 22:31
    Morto nel 1984 (avevo invertito i numeri), ovviamente
  • Federico Magi il 03/09/2007 22:30
    Scusa, non avevo ancora risposto al chi è Truffaut. Notissimo regista francese, attivo per quasi un trentennio, tra gli ideatori della Nouvelle vague, morto nel 1894. Effetto notte è uno dei suoi film più noti, col quale mi pare vinse anche l'oscar come film straniero. Un grande, a mio avviso. Se ti capita cerca i suoi film.
  • Riccardo Brumana il 01/09/2007 23:10
    bellissima poesia anche se le parole apostrofate non mi convincono molto. piaciuta.
  • laura cuppone il 14/08/2007 13:28
    effetto notte... come telecamera fedele riesci a catturare dentro e fuori di te.. l'emozione noturna.. momento intimo per l'io.. così occupato da sè stesso il giorno...
    nudo e riflessivo..
    infernale e paradisiaco momento
    dove l'ombra non è solo creatura prodotto dell'essere fra la luce e il buio. ma ha un'identità sua e si manifesta in tutta la sua unicità
    bella... ma non si può votare?
    ciao L
  • Donatella il 26/07/2007 21:36
    Ah ah, Luigi : Truffot, Giordano Bruno, i sommi poeti, ma quanti poeti sei? 1 nessuno 100. 000... pettinati la chioma animaletto notturno!
  • sara rota il 18/07/2007 13:27
    Mi ricorda le poesie dei sommi poeti...
  • Federico Magi il 17/07/2007 17:18
    Davvero interessante il tipo di scrittura. Anche musicale. E poi - indirettamente - citi Truffaut.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0