PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

'Na littra sulu ti scriviu

'Na littra sula...
ti scriviu!
dicennuti chi a mia
la mozzarella bianca
assai mi piaci...
'na minna mi pari!
(poi macari cuntrollu)
forsi pi chissu t'affinnisti?
Ma ju soccu ti dissi?
Pi tutta risposta
un culu di cavaddu
mi mannasti!!
(la cartolina di un cavallo)
Si! chissà ti le diri
ss'armalu a mia mi piaci
ma pi lu versu ch'arrivau
chi piaceri nni pozzu aviri?
L'armalu pi natura sò
va cacannu a tutti banni,
lu culu eni fitusu
e ju nun sacciu comu serviriminni.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/10/2012 17:28
    La cartolina non so che farmene... se il cuore non sento battere... UNA LUMINOSA RIFLESSIONE IN UN VERNACOLESE DILIGENTEMENTE FORGIATO... IL MIO ELOGIO SALVATORE...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/10/2012 19:30
    meglio se mettevi la traduzione
  • salvatore maurici il 16/10/2012 17:56
    Miiiih Micheli nun ci semu propriu! Si 'na cammurria. Ti le diri 'na vota pi sempri chi:
    a) il siciliano è lingua strutturata e ricca;
    b) divintasti cammurriusu, puntuali comu la morti, datti 'na carmata!
    c) chi lu picciliddu chi sta 'nta la fotu, crisciu, è granni
    Pi 'na vota ascutami
    nunt'assumiglia pi nenti
    fallu ridiri,
    si a tia piaci,
    fammillu canusciri,
    havi la varva ormai,
    nun ti lu scurdari..
    Pi finiri ti dugnu puru lu ringraziu... e ccà mi fermu.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0