accedi   |   crea nuovo account

Il marinaio alla Luna

Nella notte buia diluviava
E mentre il mare s'infuriava un uomo pregava:
"Ti prego dolce Luna, lascia che d'amore
sia questa salvezza, fammi tornare a volare
nel cielo degli occhi di lei, lascia cantare
gli angeli nel mio cuore una volta ancora.
La penso, è lei il paradiso d'amore:
amore di vita, quel che questa vita è;
una lacrima nel mio cuor fa tale tempesta
che come questo mare si fa il mio cuore senza lei.
Limpido di passione e trasparente di tenerezza
il cuore mio bagna quest'anima
che naviga in pace alla di lei brezza.
Non oscurarmi o Luna, fammi guardare il Sole,
fammi scaldare il cuore, fammi tornar dalla donna mia.
Prenditi questa vita ma lasciami l'amore".

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 17/10/2012 13:28
    Lasciagli l'amore, prenditi la vita.. Un amore troppo importante per essere perso. Conseguenza di questa vita quell'amore.. Tenerissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0