accedi   |   crea nuovo account

Al suo passo mi rilasso

Chiaro, l'estate ha freddo ora,
dallo stupore dei lampi
a quello dei campi
che presto fioriranno in brina

rigido bianco
d'un sole stanco sbadiglia la mattina
voltando fra le coperte
è la volta d'una volta di cristallo
ferma inerte,
ma con gli occhi caldi d'un camino
le sue scoperte
di braci in abbracci di bambino

da lontano un cavallo dal timido manto
il suo passo lieve a montare a neve un pianto,
mi rilasso.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/10/2012 05:18
    M'È SEMBRATO SCORRERE UN'ATMOSFERA CARDUCCIANA MIRABILMENTE FORGIATA... IL MIO ELOGIO SIMONE

3 commenti:

  • Barbara Scarinci il 26/10/2012 23:28
    Bellissime immagini trasmettono le tue parole!!! Bella Simo
  • Anonimo il 22/10/2012 13:26
    Straordinaria fantasia, ricchezza d'immagini e sentimenti correlati crea e muta in poesia.
  • laura marchetti il 22/10/2012 07:56
    E SI... BELLO SOGNARE E TORNARE BAMBINI E DIPINGERE IL LENZUOLO DEL CIELO CON LO STESSO SGUARDO... BRAVISSIMO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0