username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Momenti scostanti

La mano tiepida dell'angelo arriva nel mordermi del mio pianto.
Gioisco un istante vicino alle tue ridenti labbra e poi l'oblio.
Sogni notturni si appoggiano al passare dei minuti.
Divengono sempre più cupi e distanti con l'invidia della luce.
I fili del mondo vedo scucirsi.
L'attimo prima danzo scalza su terre in rovina.
L'attimo dopo preferisco il niente al fare.
Tempestoso il dolore del vivere in bilico.
Non fui mai amata e questo lo riconosco.
Ho addosso l'odore dell'attesa.
Sa di erba da tagliare.
Sa di Scirocco.
Vorrei ora una speranza coperta di un manto lucente.
Una speranza che non debba per forza svanire.

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 19/10/2013 00:45
    è sempre magico parlar di angeli e di speranza bellissima chiusa
  • Raffaele Arena il 06/11/2012 12:22
    Da scomporla in minimo a occhio in cinque poesie compiute. Composizione apprezzata di cuore. Mai vivere di speranza ma di azione continua.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/10/2012 18:39
    GRAN MIRABILE VERSEGGIO... PER L'ORIGINALITA' DEL SUO CORREDO ARTISTICO... SCHIETTI E SINCERI I DUE VERSI DI CHIUSA... IL MIO ELOGIO GIULIA... CIAO

3 commenti:

  • Anonimo il 17/12/2012 17:58
    lirica molto bella, forte versi incisivi... sei sempre brava giulia un baciotto e felice di averti commentato ciao
  • Simone il 23/10/2012 08:48
    Frane e terremoti negli occhi della lontananza
    il mondo è un nano dal cuore di petra
    ad abissi urla il silenzio
    barcollano giorni tremanti
    barcollano cercando
    notti corallo

    Bella poesia mi è piaciuta molto brava.
  • loretta margherita citarei il 22/10/2012 19:21
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0