PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Araba fenice

Grandina
la stanchezza mentale
sull'albero dell'ispirazione,

confusi i pensieri
non formulano più versi,
si disperdono come le brume
al sole del mattino.

Le magiche idee d'un tempo,
foglie verdi e rigogliose
or flagellate
perdono consistenza e forza,

cadono rovinosamente
ai piedi dell'albero
a formar mesto tappeto
e il mio passo stanco
calpestandole le cassa,
in sottile polvere
le rende.

Per nulla turbata
da questo mio inverno
l'anima quieto...
la poesia
che è in me, nel mio cuore
non può esser morta.

Presto risorgerà , Araba Fenice.

 

6
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/05/2014 12:12
    Vi sono momenti che l'animo ha bisogno di trovare quiete e concentrazione per recuperare forza e ragione. Ma la primavera, in genere, ridà energia alla vita ed anche al pensiero.
  • Don Pompeo Mongiello il 24/10/2012 14:52
    Un laudo duvto e sincero per questa tua straordinaria davvero!
  • Grazia Denaro il 22/10/2012 21:31
    Stia tranquilla la poetessa, credo che in lei l'ispirazione non morirà mai, se qualche volta avrà un momento di stanchezza mentale, L'ispirazione risorgerà come ha decantato ella in queste rime come araba fenice dalle sue ceneri, apprezzata opera, complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 22/10/2012 18:24
    La poesia dell'anima è immortale... e in te non mancherà l'ispirazione per nuovi mirabili versi...
    IL MIO ELOGIO LORY
  • roberto caterina il 22/10/2012 16:05
    È un augurio e allo stesso tempo una certezza... Un attimo di riflessione porta spesso nuove forme e idee che desiderano solo di afferrare il cielo..

7 commenti:

  • leopoldo il 22/10/2012 23:08
    E'alle porte l'inverno, ma presto tornerà la primavera ed i raggi del sole mattutino illumineranno con rinnovato vigore l'albero generoso e le sue giovani foglie. Un saluto ed un sincero apprezzamento per i tuoi versi Loretta.
  • mauri huis il 22/10/2012 22:23
    grande lirica, Loretta, complimenti sinceri!
  • Antonio Gariboli il 22/10/2012 20:47
    Cara Loretta, non ho parole e uso quelle di un grande scrittore:
    "Così cadono le foglie intorno all'albero in autunno:
    esso non ne sa nulla, la pioggia lo bagna o lo colpisce il sole o il gelo, la vita gli si ritrae lentamente in uno spazio minimo e intimo.
    Esso non muore. Aspetta."
    (Hermann Hesse)
    Ciao spero rileggerti al più presto!
  • Anonimo il 22/10/2012 20:15
    Che l'ispirazione sia sempre con te, Lor. Molto bella!
  • Anonimo il 22/10/2012 19:55
    come araba fenicie risorgerà dalle ceneri più bella e più intensa di prima... Lor tu sei poesia un bacione amica mia
  • Anonimo il 22/10/2012 17:49
    Anche la poesia, come l'autunno, ha un momento di stasi e di raccoglimento, ma vedrai che tornerà forte e dirompente. Brava amica mia!
  • Antonio Garganese il 22/10/2012 16:18
    La vita di tutti i giorni porta stress e tanta stanchezza. Ma la poesia fa parte di te e l'ispirazione arriverà per creare tante belle opere. Anche questa lo è. Un saluto poetessa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0