PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In sogno

Crepitio di passi sulla ghiaia
Sei entrato Ti sei seduto in fondo al letto
La stanza ascolta quando ti parlo
Ad occhi chiusi
tu non rispondi mai ascolti sempre
quante domande porta la notte
quando sparge il buio quando veste il suo silenzio
Quanta pazienza hai tu ritorni da sempre
Accendi il camino per scaldare le mie mani
Sai che ho paura di lei e del suo mistero
Della sua stanchezza che piega le gambe
della luce fredda della luna
ululano gli incubi da lontano
mi accarezza un sogno che si è spento
Crepitio di raggi il sole ha acceso il suo camino
ed un biglietto
Alimenta i sogni e il cuore

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/10/2012 09:02
    UN CONTINUO FLUIRE DI EMOZIONI... IL MIO ELOGIO LAURA
  • Auro Lezzi il 24/10/2012 08:24
    Copnferme su conferme.

3 commenti:

  • luca il 25/10/2012 12:29
    Bravissima, una poesia che esprime veramente tutto ciò che c'é da dire... Brava sncora
  • Alessandro il 24/10/2012 23:37
    Il focolare ardente che protegge il dormiente e alimenta i sogni. Piaciuta
  • Antonio Garganese il 24/10/2012 07:01
    Ciò che manca vien fuori di notte che approfitta della fragilità di tutti. La parte di noi stessi che manca non si recupera ma resta un biglietto che si porta nel cuore e che certamente ci aiuterà ad affrontare ogni situazione. Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0