accedi   |   crea nuovo account

Risorgimento 2013

In uno de li contenitori
de la monnezza confusionale,
li giovini de oggi
insieme a le bottiglie PET
anco li valori
de li tempi iti
senza riguardo
gettan,
ma risorgeranno
e li conti
dovran pur fare.

 

1
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 24/10/2012 23:08
    Azzeccata e attuale. Purtroppo, di monnezza confusionale ne ammassiamo a tonnellate. Dovremmo fare la differenziata e riscoprire le cose veramente importanti, ad esempio chi siamo veramente. Perché siamo un popolo, dannazione.
  • Ezio Grieco il 24/10/2012 19:29
    .. sintesi veritiera dei tempi che ci tocca vivere, e che, anche se in parte, contribuiamo, sistematicamente, con la nostra... pigrizia.
    cl

4 commenti:

  • laura il 24/10/2012 14:51
    Concordo con te! oggi non ci si capisce più nulla! viviamo nell'anarchia più assoluta! Non vi è più rispetto per nessuno e neanche per il pianeta in cui viviamo! Alla fine le cose stupide che si fanno si ritorgono contro di noi... ma non lo capiamo finchè non capita! le regole fanno parte delle buone maniere... ma se mancano allora troviamo la monnezza in terra! bravo bella
  • Grazia Denaro il 24/10/2012 14:22
    Oggi dappertutto regna la confusione, non ne parliamo se anche la monnezza è nel calderone. Nessuno è più educato a questo mondo, se guardiamo l'esempipo ci viene dall'alte istituzioni. Apprezzata!
  • Marina Duccillo il 24/10/2012 12:11
    sì, quando ci si ritrova ad aver toccato il fondo, non si può che risalire; la speranza mi guida a confidare nella generazione di mia figlia, che ha cinque anni, per un futuro più ricco di valori, oggi difficile anche da immaginare
  • Anonimo il 24/10/2012 11:46
    Hai ragione don, io penserei anche a buttarci dentro coloro che hanno contribuito a tanto e farei pure la raccolta indifferenziata dei politici, ma forse non li vogliono neanche le discariche estere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0