PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Su onde schiantarsi

Alcuni giorni sono più fragile,
più debole e meno convinto.
Mi sento stanco all'improvviso,
e vorrei piangere, chiudermi in me stesso;
senza un motivo apparente,
senza una motivazione vera, reale.
Ma solo perchè credo di sentirne il bisogno...
Il bisogno di buttarmi via, di schiantarmi
su onde cadere, in mezzo agli scogli,
e farmi male, tanto qualche livido scomparirà.
Il dolore svanirà, quello fisico;
su onde schiantarsi, a volte è questa la sensazione.
Ma con la mia muta da sub immergermi,
nei brutti mari di pensieri cattivi
e trattenere il respiro...
Saprò.

 

2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 24/10/2012 23:12
    Giorni di depressione, voglia di schiantarsi contro le onde, questi muri d'acqua leggibili come i nostri problemi quotidiani, che appaiono compatti e impenetrabili. Naufraghi nei mari di pensieri cattivi... ma alla fine, tutto passa. Complimentoni
  • Rocco Michele LETTINI il 24/10/2012 18:20
    Su onde schiantarsi contro gli scogli (le barriere quotidiane)patire il dolore e avere la forza di resistere fino a una muta di tranquillità... Di questo l'autore ne è certo...
    UN INTROSPETTIVO VERSEGGIO FORGIATO ACCURATAMENTE... IL MIO ELOGIO GIANNI...
  • Anonimo il 24/10/2012 16:16
    Ancora un testo di autodichiarazione di intenti per il futuro. C'è come sempre la trasparenza del coraggio di mettere a nudo i propri limiti e l'incoraggiante proposito di reagire al meglio.
    Avrei evitato, nella buona conservazione di un ritmo poetico, l'acccostamento alla muta ma questo è soltanto una mia personale considerazione.
  • stelsamo il 24/10/2012 14:14
    Con la muta avere il coraggio di immergersi nei brutti mari di pensieri cattivi... Non è facile, ma prima o poi tocca a tutti quest'esperienza. Bravo per la profonda riflessione. Complimenti.

3 commenti:

  • Teresa Tripodi il 27/10/2012 08:50
    maschera e pinne e poi un tuffo per guardarsi dentro...
  • laura marchetti il 25/10/2012 07:19
    io ho paura del male anche se qualche botta serve per farci capire...
  • laura il 24/10/2012 14:31
    Nella vita si passano momenti in cui vorresti solo sparire, vorresti provare dolore fisico per far tacere quello psicologico... ma i momenti come questi servono per crscere, per conoscere meglio chi siamo e cosa vogliamo! Il dolore serve... trasformalo in forza, in coraggio, dagli un'impronta positiva mai negativa. Forse ora soffrendo non ti accorgi del perchè è necessario che tu senta questo.. ma quando tornerà la gioia allora apprezzerai anche il dolore che hai passato. Non c'e' gioia tanto bella se non passa per la strada del dolore! ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0