username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Uomo

Se guardassi intorno
con gli occhi del cuore,
liberassi dal Profondo
l'alito di Amore,
represso,
ammuffito,
dallo scorrere
volgare
della vita.
Se non anteponessi
all'amare il simile
la smania di arrivare,
la ingordigia,
il facile arricchimento,
il potere,
che è futile momento.
Se rispettassi
ciò che ti è
stato dato in prestito,
l'aria, il mare, gli alberi
e quello che calpesti.
Se fossi grato
e mantenessi accesa
la Fiamma,
che schiere di Angeli,
depongono,
in ventri gonfi
dalla notte dei Tempi,
Disegno e volere
dello Onnipotente;
saresti l'Uomo.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/10/2012 10:40
    Modo tutto tuo di esprimere la vita in versi bellissimi.
  • Rocco Michele LETTINI il 25/10/2012 07:56
    Lodevole poesia nella sua riflessione e nell'armonia e scorrevolezza dei suoi versi... IL MIO ELOGIO EZIO

4 commenti:

  • vincent corbo il 01/12/2012 06:59
    Molto bella e scritta col cuore. È vero, le cose ci sono date in prestito, anche il nostro corpo.
  • Anonimo il 25/10/2012 08:16
    Veramente molto bella per la forma e per il contenuto molto significativo e profondo che condivido appieno.
  • loretta margherita citarei il 25/10/2012 07:06
    condivisa appieno, buon giorno ezio
  • laura marchetti il 25/10/2012 06:58
    sulla stessa linea d'onda, la tua travolge...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0