accedi   |   crea nuovo account

Il perfetto sconosciuto

che strano tipo é quel tipo lì
che m'ha stupìto nello specchio
- per un solo istante -
perfetto sconosciuto

e poi - subito - ho riconosciuto
quel naso pendulo e il mignolo
appena storpio che m'ha sorpreso

ho riconosciuto me mentre
quello m'osservava dal riflesso
scrutando il mio profondo Io
mentre un poco di nascosto rovistava
tra gli oggetti nelle mie tasche

e in quest'attimo ho controllato
le tasche dei calzoni e
di sollievo quasi sospirando
"c'è ancora tutto per fortuna!"

sgarbato mi mostra la lingua - sparandosi le pose -
ma io l'ho fatto prima! e forse l'ho fregato

ora mi guarda e a sua volta si guarda le spalle
quando da dietro o di lato mi volto
- forse per fuggir l'agguato? - eh si che pare buono
ma in fondo - io lo so - che non si sa mai

questo sconosciuto che solo altri
conoscono meglio di me ora è scomparso

la solitudine è solo senza me

e ora che ne vorrei solo un'ora
da questa profondità vitrea appare colui che
mi conosce bene e che ha la stessa gamba storta

che nei miei occhi legge i segreti pensieri
colui che di me sa tutto e non nasconde nulla
aberrazioni e dubbi
o desideri

vorrei fosse ancora lì l'estraneo che
per un secondo m'ha fatto esser davvero solo
abbandonandomi poi
ad un inseparabile me stesso

 

5
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 30/08/2013 16:48
    profonda ironica veritiera ci fa specchiare nelle nostre realtà nelle ombre che celiamo agli altri ma che osserviamo di so quatto molto bella
  • Anonimo il 27/10/2012 13:29
    non solo è scritta magistralmente ma è pure divertente, bravo!

6 commenti:

  • laura marchetti il 28/10/2012 07:37
    SIAMO TUTTI DENTRO UNO SPECCHIO E SPESSO DIAMO LA COLPA AGLI ALTRI... PRIGIONIERI DI NOI STESSI EPPURE BASTA VEDERLI QUEI DIFETTI CHE SPESSO MASCHERIAMO O RINNEGHIAMO CON UN PIZZICO DI IRONIA PER FARLI FUGGIRE VIA...
  • Anonimo il 27/10/2012 16:16
    Poesia dal contenuto molto interessante. Mi ci ritrovo in questa poesia... mi ha fatto sorridere.

    Bella poesia, originale e scritta molto bene.
  • Grazia Denaro il 27/10/2012 15:50
    Notevole lirica ben strutturata, scritta con versi scorrevoli, apprezzata!
  • Alessandro il 27/10/2012 13:55
    Bel lessico, accostamenti ricercati per un'introspezione colma di autocritica. Complimenti
  • Elisabetta Fabrini il 27/10/2012 13:05
    Lo specchio riflette spesso come siamo ma non chi siamo... mi piacerebbe vedermi come gli altri mi vedono e non come mi vedo io... tu forse ci sei riuscito... bravo!
  • Anonimo il 27/10/2012 12:52
    wilde diceva "se cercate un colpevole guardatevi allo specchio"... infatti come dice questa lirica di una introsèezione unica, il perfetto sconosiuto può agire indisturbato, conosce tutto di noi ed a lui non possiamo sfuggire... infatti spesso lo cerchiamo...
    bella manu complimenti sinceri...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0