username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vite Fragili

Libero nel prato corre
un cane bianco dal lungo
pelo seguendo
un ombra d'uomo
e le zampe che affondano
nel fango cambian
di colore
Lunghe fila di tarassaco
ed ortica incorniciano
l'alveo d'una roggia
ove giovane acqua
con sudore si fa strada
tra plastici rifiuti
d'incivile presenza umana
testimoni.
Giovane foglia d'una
quercia dondola nell'aria
appesa al tenue invisibile
filo d'una ragnatela
Gocce d'acqua
dopo un temporale,
sospese in punta
ad aghi di un abete che
un alito di vento
appena accennato
spazza via
Morire in fondo è un attimo
lungo una vita!
Scia luminosa d'una stella
che attraversa l'orizzonte
in una notte serena
d'agosto

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/11/2012 13:05
    L'esile decantato diligentemente ne le sue tracce vitali...
    IL MIO ELOGIO MICHELE

3 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 04/11/2012 14:57
    Versi degni di un quadro.
  • Alessandro il 03/11/2012 13:52
    Il ciclo della natura in tutta la sua complessità, dove la morte è solo un passaggio. Piaciuta. Fa riflettere
  • Anonimo il 03/11/2012 07:37
    Fotogrammi nella natura che hanno istanti di vita... Quel "morire in fondo è un attimo lungo una vita" è geniale!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0