accedi   |   crea nuovo account

Pugnale

Pugnale rivolto verso il cuore,
si lancia contro il petto;
il dolore è forte, il cuore trema.
Gli occhi piangono, la mente muore...
Tutto ciò di cui ho bisogno sei Tu,
la mia vita, la mia ragione di tutto.
Ma se tu non ci sei come faccio?
L'unico raggio di sole in ogni temporale,
l'unica stella in un cielo nuvoloso.
Unica carezza dopo tante batoste...
Insomma sei il Mondo perfetto,
Tu, col tuo sorriso e il tuo amore;
l'ultima notte al mondo solo con te la passerei...
Perchè sei tutto quel che amo,
e con te voglio viverci, non soltanto durare.
Ma sposarti, formare una famiglia, viverti...
Senza te non so far più nulla, solo distruggermi,
con in mano un appuntito pugnale, che fa male.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/11/2012 17:23
    Sempre un pieno di sincero in amore... BEI VERSI GIANNI...

4 commenti:

  • mauri huis il 10/11/2012 17:14
    Sfoga pure nelle tue liriche il bisogno che senti di urlare il tuo dolore, ma lascia stare il pugnale, per carità, che di male già troppo ce n'è in giro, carissimo Gianni.
  • Barbara Scarinci il 03/11/2012 23:32
    Una dolcissima dedica!
  • stella luce il 03/11/2012 17:12
    Gianni... adoro i tuoi versi per il tuo dolce amore... senza di esso mi auguro tu non debba mai stare e provare quel dolore come di pugnale che trafigge il cuore... buona serata
  • loretta margherita citarei il 03/11/2012 15:15
    sempre dolci versi bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0