accedi   |   crea nuovo account

Inverno

Appoggiato a me
vedo i rami spogli disegnare il viale lontano
e ombre di famiglie sulle tiepide finestre.
Una notte ancora cala sul mese pungente
che muove profili silenziosi nelle strade
e porta i miei pensieri a spiagge deserte
dove le nostre orme erano vicine.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • augusto villa il 22/10/2007 15:34
    Malinconicamente bella...
    come una giornata invernale!!!
  • Chiara S. il 26/08/2007 15:07
    è molto dolce... bella!!
  • Maria Gioia Benacquista il 24/08/2007 13:26
    L'inverno e la malinconia que avvolge le nostre anime sono ben definite nella tua poesia. Poche parole per esprimere, come di fronte al calar dell'umidità della notte invernale y nostri sogni volano lontano verso calide spiagge. Non a tutti piace l'inverno. Tanti saluti.
  • carmela arpino il 22/08/2007 15:05
    molto evocativa, mi piace e a mio parere ti esprimi bene, in modo non scontato. ciao
  • alberto accorsi il 21/08/2007 16:07
    L'impianto della poesia mi sembra buono. L'atmosfera autunnale /invernale è resa con immagini suggestive.
    cercherei di trasferire il tutto in versi più saturi.
  • Antonella De Marco il 25/07/2007 16:38
    Decisamente bella questa descrizione di un'atmosfera invernale, venata di nostalgia. Ciao
  • Diana Moretti il 22/07/2007 12:27
    malinconia, silenzi, nostalgia e solitudine... l'inverno mi fa lo stesso effetto.. Ben scritta. A rileggersi, Dia
  • marco moresco il 20/07/2007 11:54
    grazie lisa, sì è sommessa, a me è necessaria la malinconia per scrivere, spesso non basta comunque

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0