PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il sorriso della belva

Nella notte si agitano solidi fantasmi,
soldati gelati di un sole
che ti ha trovato...

Ascolta il sussurro degli Avi:
narrano le storie
Della Lunga Stagione,
Verità nel rosso dei Primordi

Condotto al tribunale del Volere

L'accusa era pesante...

INETTITUDINE

CORRI!
Hai trovato un amico nel faggio segreto,
hai sentito bruciare il calore
nel gelo della mistica tundra...

(L'omicidio sarà ben studiato,
basterà non farsi riconoscere)

IL GIULLARE È INNOCENTE!
il giullare se n' è andato
dalla festa,
indignato...

accorrevano tutti nell'Atrio

il serpente sonoro strisciava
tra la gente,
colpiva fiero e sicuro
(il veleno veniva iniettato in vena, diretto)

Il martello del giudice ha emesso la triste sentenza,
tutti gli imputati saranno trasportati
al carcere del Sospetto...

VENDETTA!

(Il grido rauco della vecchia pazza
Riecheggiò nel cortile paterno)

LO SPETTACOLO È FINITO!

(Un manto di sangue
Tappeto del corteo inconsapevole)

L'irriverente invitato si era voltato
GRIDA STRAZIANTI.
NUOVO OMICIDIO.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 06/11/2012 17:10
    NON SO SE PREMIARE LA TUA CREATIVITA' O L'ORIGINALITA'...
    LO TUO SENNO O LO FORGIATO...
    UN INSIEME... INVIDIABILE ET INCANTEVOLE... IL MIO ELOGIO JIM...

2 commenti: