PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io e te di notte

Lungo mare
io e te per mano,
zitti zitti
i piedi avanzando
tracciano solchi,
taciamo eppur
tutto ci diciamo,
de botto un'onda
riflettendo il rosso
de la luna ruffiana
ci dà l'ardore
di scoccare baci
a la francese
e di una notte normale
ne fa una eccezionale,
che dopo trent'anni e uno
le mani si cercano ancora
e si ritrovano come allora.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0