PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anche questo è novembre

E la donzella jeva
seppur cafoncella
a raccoglier legna,
e lo su sacco in groppa
de volta in volta
sempre più pleno
a terra la piegava
come na centenaria vecia.

 

l'autore Don Pompeo Mongiello ha riportato queste note sull'opera

Pur essendo la fanciulla una contadinella, era pur sempre un Esserino fragile, nonostante tutto ai parenti, compreso il padre-padrone poco importava.


3
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 09/11/2012 05:51
    Mica tanto fragile. Mi ricorda un po' la Bersagliera e la Lollobrigida di tanti anni fa.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/11/2012 18:43
    Foto ormai sbiadita Don... resta solo l'eloquenza del tuo verseggio... acuto rimembrar...
  • Alessandro il 08/11/2012 16:20
    Scena di vita agreste d'altri tempi, quella di una giovinetta che sembra già invecchiata, curva sotto i lavori pesanti. Davvero bella e linguaggio raffinato.

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 08/11/2012 19:26
    molto apprezzata complimenti don
  • Antonio Garganese il 08/11/2012 19:26
    Un tempo era così: servivano braccia non importa se forti o fragili per tener su la baracca. Un insegnamento ai giovani d'oggi. Bravo don.
  • Anonimo il 08/11/2012 15:02
    A te piace sempre molto descrivere figure concrete... e devo dire che riesci a farcele VEDERE.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0