username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia zante

Sospeso,
tra illusione e realtà
viaggia la mente
alla ricerca di mete sconosciute.
Inaridita,
logorata dal tempo
l'anima ha sete di sogni.
O Tu, ineluttabile destino,
giovi delle mie inquietudini?
Come un recipiente
abbandonato sulla spiaggia,
mi riempi
mi svuoti.
Naufrago
scorgo un'isola:
te.
E mentre ho fissa la tua immagine
sprofondo nell'immensità del mondo.
Ogni lacrima,
ogni dolore,
è riconducibile al tuo moto perpetuo.
Le tue onde
esprimono l'incessante
desiderio del divenire.
Dolce follia,
viva illusione
arde in petto
il calar d'ogni velo.

 

5
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 14/01/2014 02:51
    L anima vive di sogni molto densa prende nel profondo
  • Rocco Michele LETTINI il 10/11/2012 05:27
    Le tue onde
    esprimono l'incessante
    desiderio del divenire.

    È TUTTO MAGISTRALMENTE FORGIATO, IN QUESTA MIRABILE TERZINA, UN SOGNO D'AMORE NEL SUO NATURAAL... IL MIO ELOGIO VINCENZO...

5 commenti:

  • Vincenzo amendolara il 20/11/2012 23:16
    grazie a voi tutte per i preziosi commenti
  • rosanna gazzaniga il 19/11/2012 23:10
    L'anima ha sete di sogni... nel moto perpetuo della vita... Profonda e bellissima lirica! Complimentissimi!
  • augusta il 16/11/2012 12:23
    molto bella bravo
  • Anonimo il 14/11/2012 07:18
    intensa e sentita lirica per forma e contenuto... ancora di salvezza... desiderio di divenire molto apprezzata
  • viola il 10/11/2012 13:27
    L'Amore ci salva quando ci perdiamo nel viaggio incomprensibile della vita. Bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0