username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Di notte

Di notte,
arde la febbre di te,
un corpo ed un respiro,
brividi, come un graffio.

Occhi chiusi,
sul tuo viso di bambina,
sinfonia indicibile
di voci sovrapposte.

Risa e lacrime
si mescolano indissolubili,
onde si scavalcano e s'allineano
nel groviglio.

Ora sorridi,
la fiamma arde ancora..

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/12/2012 13:30
    DI NOTTE, s'alza la metaforica febbre d'amore per scaldare il corpo della persona amata facendola godere, con intense vibrazioni, fatte anche di pensieri. Una poesia passionale, delicatamente desctitta con versi persino romantici.

3 commenti:

  • Alessandro il 11/11/2012 13:03
    Febbre vivida notturna, quando il sonno ci manca e il pensiero di lei è un chiodo fisso. Piaciuta
  • loretta margherita citarei il 11/11/2012 06:58
    appassionati versi piaciuta
  • Francesca La Torre il 11/11/2012 06:40
    Di notte tutto assume un'altra dimensione e i veri sentimenti, le vere emozioni emergono prepotenti. Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0