accedi   |   crea nuovo account

Differenze

penso la poesia erotica
come una bella donna
che infila su affusolate gambe
le nere calze
che nel gioco
di luci ed ombre
sensuali
le cosce rendono
dando loro risalto e bellezza.

Viceversa se il verso
erotico è descritto
con dovizia di particolari
la pornografia rasentando,
volgare la poesia appare...
accende solo perverse
morbose menti.

Svilito e sminuito nel verso
il naturale atto d'amore
-donazione reciproca dei corpi-
di peccato
si colora il sesso.

È come se la bella signora
dalle sensuali gambe
indossasse sì calze nere
ma con vistose smagliature...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 18/11/2012 12:43
    Vero, non è facile scrivere versi erotici che non risultino morbosi o scontati. Forse è per questo che non mi cimento in questo campo XD
  • Don Pompeo Mongiello il 18/11/2012 12:12
    Un laudo per questa tua straordinaria davvero!
  • roberto caterina il 18/11/2012 09:39
    Riflessione che condivido: la differenza tra erotismo e pornografia è certamente un nodo centrale che è utile a preservare la poesia dalla volgarità
  • Auro Lezzi il 18/11/2012 08:24
    La tua poesia esprime tutto il tuo fascino mia cara... ANIMA BELLA.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/11/2012 08:04
    LIBERA INTERPRETAZIONE MIRABILMENTE LASCIATA IN CONSIDEREVOLI VERSI... IL MIO ELOGIO LORY... SERENA DOMENICA...

11 commenti:

  • Lolita il 19/11/2012 12:38
    ... erotismo, sensualità, peccato, amore, piacere... tanti pensieri espressi e forse... tanti altri trattenuti... per non colorare di peccato!! Degne di biasimo le smagliature delle calze della signora sull'autobus, non nell'intimità della sua stanza...
  • denny red. il 19/11/2012 02:38
    Io penso che.. e non scrivo mai niente, ma penso che.. che è sempre un bel leggere se non vedo niente..
    Ciaooo...!! Lory!! Brava!!

  • Gianni Spadavecchia il 18/11/2012 21:52
    Piaciuta questa poesia suelle varie differenze.. Tra classe e volgarità.
  • Anonimo il 18/11/2012 16:07
    E bè con tutte le smagliature che si vedono in giro, ecco perché c'è poca poesia erotica e tanta pornografia!
    Mitica Lor, sono d'accordo con te.
  • Anonimo il 18/11/2012 15:30
    Volevo dire apprezzata!
  • Grazia Denaro il 18/11/2012 14:56
    Volevo dire apprezzata!
  • Grazia Denaro il 18/11/2012 14:55
    Erotismo non è mai volgarità perché descrive con garbo l'atto d'amore i suoi preliminari, mentre la pornografia descrive un sesso spinto e fine a sé stesso, prova ne sono a volte le immagini troppo osè. Brava Lor, Hai messo in chiaro la differenza tra una cosa e l'altra. Appressata!
  • celeste il 18/11/2012 11:43
    C'è chi ha il coraggio delle proprie idee è chi si nasconde dietro un dito. Un poeta non mette le "pezzette". Che il verso libero ci travolga. Se poi a trasgredire è una donna, apriti cielo!!!!!! Un abbraccio
  • Ugo Mastrogiovanni il 18/11/2012 09:50
    Altro che "vistose smagliature"... Bravissima.
  • vincent corbo il 18/11/2012 09:45
    Riuscire a trovare un equilibrio non è cosa facile, nella poesia e in genere in ogni ambito; scadere nella volgarità o nella banalità o nell'esagerazione capita a volte senza volerlo. Un saluto e una buona domenica.
  • Anonimo il 18/11/2012 08:02
    Ci volevi tu, LOretta, con la tua eccezionale espressività poetica, sempre ricchissima di fantasia, per esprimere al meglio il disagio che certe composizioni generano in chi ha, della sessualità, un concetto BELLISSIMO. Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0