PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il ritorno a casa

Oltre la porta la pioggia indispone
dopo radiosa e nutrita giornata,
il buio mostra una cruda visione,
volano i lampi, la festa è passata.
Dritta è la via, sarà l'illusione
d'una magia di notte incantata,
la cupa nube s'affaccia furiosa
tra l'ardue svolte:la scena è ansiosa.

Poggi, radure e tra l'oscure corti
le verdi rane saltellano liete,
la fioca luce sugli spenti orti
protegge il seme donando la quiete.
Eccole, appaiono le insegne forti
che danno luce alle sognate mete
rendendo caro l'atteso ritorno,
alba dell'uomo e tramonto del giorno.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 18/11/2012 14:16
    Dopo una festa allegra e radiosa, s'affaccia l'imbrunire ansioso e colmo d'illusioni. Immagini dei quieti cicli naturali incorniciano la seconda strofa, coronata da una chiusa albeggiante di sogni umani realizzati.

2 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 05/02/2013 10:04
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua veramente tanto tanto bella!
  • augusta il 18/11/2012 14:51
    la chiusa molto bella bravo