PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uomo nero

A tratti spitagli di luce si levano fluttuando nel tragico mattino di Maggio,
all'orizzonte polvere nera crea figure sinistre,
allontaniamo le foglie verdi dal fiume, i bambini muoiono aspettando la pioggia d'estate.
L'innocenza è persa, venduta, l'uomo col mantello è ritornato, di nuovo, ancora.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • denny red. il 19/11/2012 02:16
    A tratti..
    All'orizzonte..
    Figure..
    .. Ancora.
    Piaciuta!!! Brava Mary!! Ben scritta!!
  • Alessandro il 18/11/2012 20:45
    L'innocenza è perduta, l'uomo nero è tornato. Componimento inquietante, pregno di oscuri auspici.
  • loretta margherita citarei il 18/11/2012 19:37
    c'è un refuso spiragli a posto di spitagli, originale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0