accedi   |   crea nuovo account

Al Dio riscoperto

La relatività che traspare
dietro alla cieca fede nell'esistenza,
incrina non poco il nostro già provato spirito.
Per cui, laddove arriva la consapevolezza,
null'altro rimane che un incerto vivere.
A tentoni così cerchi il tuo Dio,
uomo stanco.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea Spagnuolo il 13/12/2012 14:49
    bellissima!.. e soprattutto vera la frequente stanchezza nella ricerca d un dio che a volte sembra non esserci.
  • agave il 19/11/2012 23:02
    ho apprezzato soprattutto l'oggetto della riflessione, la ricerca di Dio (a mio parere) se da una parte riesce ad elevarti, deve necessariamente sopportare l'indeterminatezza data dalla consapevolezza, se l'accettassimo pienamente forse potremmo essere soddisfatti lo stesso...

2 commenti:

  • Anonimo il 25/12/2012 13:32
    Se vuoi, leggiti il racconto "La mia fede": storia di un cammino di fede SEMPLICE, FELICE, nonostante i silenzi di Dio. Che non sono silenzi, ma parole che giungono per vie diverse. Quelle di cui abbiamo bisogno. CIAO. Vera
  • loretta margherita citarei il 19/11/2012 18:39
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0