accedi   |   crea nuovo account

Temo

Temo le preghiere
e i mantra
e i libri dei desideri
che sono sempre fermi
alla stessa pagina
forse la numero 5.

Ancor più temo i silenzi
che simulano grandezza
o generosa afflizione.

Mi piacciono
in vece
le parole dette
senza pensare che
possano essere ripetute.
Acqua allo stato puro senza
senza bicchieri
o coppe o menti
che trattengono l'affetto

stelle cadute una volta sola
in un mare fiorito.

 

5
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ayesha il 23/06/2014 15:20
    molto bella. poesia sincera
  • Anonimo il 22/11/2012 12:43
    Un testo poetico meraviglioso per stesura, immagini e contenuto. Non occorre aggiungere altro poichè, la stupenda opera, si commenta da sè. Un "temere" saggio e davvero profondo. Sinceri complimenti!
  • Don Pompeo Mongiello il 22/11/2012 08:19
    Veramente molto apprezzata e piaciuta questa tua meraviglia.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/11/2012 09:01
    SAGGIO TEMERE ROBERTO IN UN VERSICOLATO UNICO NELLO STILE E NELLA RIFLESSIONE... IL MIO ELOGIO E LA MIA BUONA GIORNATA...

5 commenti:

  • Anonimo il 21/11/2012 15:35
    Poesia condivisa, molto profonda.
    "Mi piacciono
    invece
    le parole dette
    senza pensare che
    possano essere ripetute..." Bravo.
  • Alessandro il 21/11/2012 11:13
    Le parole non dette, ma fatte intendere. L'espressione più pura, incontaminata. Riflessione interessante, come la chiusa.
  • karmaluna il 21/11/2012 08:25
    esser istintivi e nn costruiti mostrar sempre il nostro "esser"
  • Anonimo il 21/11/2012 07:12
    Evviva l'essere spontanei, l'originalità di se stessi- Piaciuta e profonda!
  • loretta margherita citarei il 21/11/2012 07:04
    apprezzatissima complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0